Le donne sottoposte a mastectomia senza ricostruzione hanno la possibilità di ottenere gratuitamente una protesi mammaria esterna.

La prescrizione deve essere effettuata dal medico specialista dipendente o convenzionato ASL, o comunque da un presidio sanitario pubblico, sull’apposito modulo rilasciato dalla ASL.

Nella prescrizione deve essere indicato il dispositivo protesico idoneo per la tipologia d’intervento subito e il codice identificativo del nomenclatore (elenco degli ausili suddiviso per categorie in base alle loro caratteristiche specifiche). I codici delle protesi mammarie esterne attualmente riconosciuti sono:

– Cod. 06.30.18.003 protesi mammaria provvisoria

– Cod. 06.30.18.006 protesi mammaria definitiva

La normativa vigente prevede che la protesi possa essere sostituita ogni 3 anni. Per particolari necessità di ordine clinico, riabilitativo e psicologico la protesi può essere sostituita anche prima a seguito di relazione del medico prescrittore. In caso di rottura accidentale, smarrimento o di particolare usura del dispositivo, l’ ASL può autorizzare, per una sola volta, la fornitura di un nuovo dispositivo protesico prima che siano decorsi i tempi minimi di rinnovo.