Diagnostica senologica 

Corsi per Tecnici Sanitari di Radiologia Medica 

Milano, piazza Duomo 14

14 – 15 maggio  e  8 – 9 ottobre

Coordinatori: Stella Pedilarco e Stefano Pacifici 

RAZIONALE

Il tumore alla mammella, pur continuando ad essere la patologia oncologica più diffusa tra le donne, presenta ormai percentuali di guarigione sempre maggiori. In Italia, come in tutti i Paesi dell’Unione Europea, la legislazione prevede che le donne possano curarsi in centri di Senologia multidisciplinari totalmente dedicati, dalla diagnosi al trattamento del tumore al seno,strutture dove siano garantiti standard qualitativi omogenei: le Breast Unit

Il documento “Linee di indirizzo sulle modalità organizzative ed assistenziali della rete dei centri di senologia” scaturito dalla conferenza Stato Regione del 18 Dicembre 2014, richiede a tal riguardo una risposta complessa e articolata da parte di tutte le componenti assistenziali. Si impone, dunque, un momento di riflessione sulla necessità e modalità de

l controllo della “qualità” della diagnosi e cura all’interno del complesso percorso senologico e una risposta formativa e culturale consapevole da parte di tutte le competenze disciplinari.

In tale articolato sistema il momento diagnostico rappresenta il primo avamposto di una Breast Unit . Qui si definisce la “prima” diagnosi di tumore al seno cui farà seguito l’approfondimento diagnostico-terapeutico e il follow-up successivo. Il tecnico di Senologia è, dunque,  al centro di un momento cruciale, critico, di riferimento , in cui le competenze tecnico scientifiche, le abilità comunicative, l’alta professionalità unitamente all’utilizzo di tecnologie avanzate, devono  integrarsi con l’elemento  umano e le implicazioni che hanno a che fare con l’evento.

Obiettivo di questo corso – propedeutico alla parte pratica del percorso formativo Master in Tecnica Mammografica – è quello di fornire gli elementi conoscitivi indispensabili per consentire ai TSRM di poter lavorare in diagnostica senologica in piena autonomia e nel rispetto dei parametri di qualità internazionali.

E.C.M. : è previsto l’accreditamento

Con il patrocinio di

.

PROGRAMMA

I giorno (lunedì 14 maggio e 8 ottobre)
08.30   Registrazione partecipanti
09.00   L’impegno della Scuola Italiana di Senologia per la formazione dei TSRM
09.15   Il tempo è scaduto (video) Europa Donna e l’azione di promozione delle BU
09.30   Anatomia, Fisiologia e patologia della mammella
10.00   Clinica e semeiotica radiologica della mammella: Il percorso diagnostico
10.30   Mammografia vs ecografia – interventistica ecografica
11.00   Metodiche di 2° livello  RMN: apparecchiature, indicazioni e controindicazioni
11.30   Interventistica stereotassica
12.00   Nuove tecnologie: tomosintesi e CESM (esporre meglio per esporre meno)
12.30   Contrast-Enhanced Spectral Mammography: aspetti tecnici e applicazioni future

13.00   Pausa pranzo

14.00   Carcinoma mammario incidenza, mortalità, prevalenza e fattori di rischio
14.30   Programmi di screening mammografico come strumento di sanità pubblica
15.00   Roll, Snoll e linfoscintigrafia: il contributo della medicina nucleare
15.30   Il counseling nei contesti sanitari
16.00   Il core curriculum del TSRM in Senologia
16.30   Definizione e comprensione del PDTA senologico: specificità e professionalità del TSRM
17.00   Responsabilità professionale. informativa e consenso alla prestazione senologica

17.30 Conclusione 1* giorno


2° Giorno (martedì 15 maggio e 9 ottobre)

09.00    Modelli comportamentali in regime di screening mammografico:
———-comunicazioni e abilità relazionali
09.30    Screening vs clinica: modelli organizzativi a confronto
10.00    Ottimizzazione in mammografia: indicatori qualità e performance
10.40    Strumenti, procedure e audit per la valutazione della qualità
11.00    Il punto di vista: l’imaging degli errori mammografici
11.10    Approccio metodologico automatico on line per la qualità di acquisizione esami
11.30    L’integrazione ecografica con sistemi automatizzati nel Tailored
———–Breast Screening: il contributo del TSRM
12.00    Il sistema ABUS
12.30    Il TSRM amministratore di sistema e data manager
13.00    Conclusione del corso

 DOCENTI

Rosella Amadori, Fondazione Salvatore Maugeri – Milano

Claudio Andreoli, Humanitas Cancer Center – Rozzano

Riccardo Biffi, Fondazione Cà Granda Policlinico – Milano

Massimo Castellani, Fondazione Cà Granda Policlinico – Milano

Valentina Di Mattei, Ospedale San Raffaele – Milano

Antonia Giacobbe, Policlinico Universitario Tor Vergata Roma

Vincenzo La Bella, Volpara Solution

Stefano Pacifici, Gruppo di studio Breast Unit FNCTSRM – Roma

Massimiliano Paganini, Humanitas Mater Domini – Castellanza

Loredana Pau, Europa Donna – Milano

Alberto Quaroni, GE Medical System – Milano

Letterio Runza, Fondazione Cà Granda Policlinico – Milano

Stella Pedilarco, Fondazione Cà Granda Policlinico – Milano

Gioele Santucci, Università di Bologna Campus – Rimini

Michela Savoini, Fondazione Salvatore Maugeri – Milano

Daniela Severi, Università di Bologna Campus – Rimini

Maria Silvia Sfondrini, Fondazione Cà Granda Policlinico – Milano

Anna Silvestri, Direttore screening AST – Milano

Enrica Tidone, Coordinatore screening AST – Milano

INFORMAZIONI GENERALI

Posti disponibili: 25, le iscrizioni vengono accolte fino all’esaurimento dei posti tenendo conto della data di presentazione della domanda.

Quote d’iscrizione:
– solo corso € 150,00 + IVA 22%
– intero precorso formativo (corso più stage pratico di 3 giorni) € 500,00 + IVA 22%

Il saldo della quota deve avvenire prima della data di inizio del corso

Modalità di partecipazione